Caritas Parrocchiale

La Caritas in una parrocchia dovrebbe occuparsi di tanti aspetti della vita della comunità parrocchiale Nel sinodo si dice: il parroco istituisca la caritas parrocchiale.
Essa opererà in stretto rapporto con il consiglio pastorale parrocchiale ( essa appare come una commissione allargata del consiglio) , con la caritas decanale ecc Suoi compiti: Sensibilizzare tutta la comunità alla pratica della carità; individuando percorsi formativi sulla carità in sintonia con il progetto educativo complessivo della parrocchia e in collaborazione con le commissioni catechistico e liturgico. Coordinare le diverse iniziative della carità della parrocchia: la caritas pur non identificandosi con tali iniziativa ne promuove la nascita e ne accompagna l’attività

SENSIBILIZZARE TUTTA LA COMUNITÀ ALLA PRATICA DELLA CARITÀ

Se questo è il quadro possiamo dire che per quanto riguarda i percorsi formativi si opera in questo modo : Durante il cammino catechetico dei ragazzi dal 3 anno in poi dell’iniziazione cristiana uno dei 5 percorsi che si propongono in un anno ha sempre una finalità caritativa e ha una attenzione ad una situazione di vicinanza oppure ad una situazione invece lontana da noi, legata alle terre di “missione”.
Durante il cammino di avvento un gruppo viene fatto lavorare sul commercio equo e solidale in preparazione al banchetto dei prodotti da farsi in preparazione al Natale.
Negli altri 4 percorsi, uno normalmente ha una attenzione pedagogica ed educativa tesa a formare la responsabilità dei ragazzi e la loro partecipazione alla vita ecclesiale o sociale del quartiere. Nel percorso invece dei giovani o degli adolescenti, c’è una particolare attenzione alla formazione dei ragazzi al servizio in prossimità della fine dell’anno in preparazione all’oratorio feriale, e durante le uscite per i giovani e gli adolescenti si incontrano realtà e testimonianza che vanno nella direzione della carità.
Gli Adolescenti partecipano alla raccolta per il Banco Alimentare nell’ultima giornata della raccolta fatta a Novembre. Verso la comunità degli adulti si cerca di sensibilizzare in riferimento ai progetti della caritas di Milano. In questo tempo d crisi la caritas predispone dei volantini di informazione sulle leggi in tempo di crisi e promuove percorsi di formazione delle fasce più deboli della parrocchia.
Nell’attività dell’oratorio si da particolare attenzione alle famiglie in difficoltà economica e ai disabili,( curando la loro partecipazione attiva e ricercando educatori adatti per una migliore integrazione degli stessi nel gruppo dei ragazzi) e si favorisce la partecipazione di tutti , anche dei ragazzi di famiglie in difficoltà economica, chiedendo un minimo contributo, oppure favorendo la partecipazione gratuita ad alcune iniziative, si chiede comunque alle famiglie soprattutto di partecipare con un poco di volontariato ad alcune iniziative, vedi alcuni servizi durante l’oratorio feriale.
Nel 2008 abbiamo inoltre iniziato come parrocchia un progetto della legge 23 sulla famiglia denominato Mary Poppins. Questo lavoro viene fatto prevalentemente dal parroco e della religiosa con la collaborazione della commissione Caritas del volontari del servizio missionario e dei catechisti e dei volontari dell’oratorio.

QUANTO INVECE ALLA COORDINAZIONE O ALLA PROMOZIONE DI ALCUNE INIZIATIVE COME PARROCCHIA PROMUOVIAMO ALCUNI SERVIZI:

Il centro di ascolto è aperto il Martedì dalle ore 10:00 alle 12:00 e Venerdì dalle 10:00 alle 12:00. Dopo una prima fase di ascolto e un passaggio in commissione caritas per una presa in carico della situazione, si concorda con il soggetto o soggetti interessati un percorso di crescita e di sviluppo che possa aiutare il singolo o la famiglia ad uscire dalla situazione di crisi in crisi trovata. Alcuni casi chiedono oltre che un aiuto economico o il pacco alimentare, anche il confronto su una problematica della persona o della famiglia. (alcool, droga, lavoro, debiti da finanziarie, stacco della corrente, problemi penali o civili come multe, abusivismo, sfratti, morosità, separazioni , problemi di salute (psichiatria, invalidità, ecc….) Per le diverse situazioni le persone che se ne fanno carico si confrontano con i diversi servizi sociali e sanitari e accompagnano la famiglia o la persona , all’interno dell’incontro mensile ci si confronta sulle progettualità definite e concordate con le persone coinvolte.
Un gruppo di persone della comunità si è impegnata mensilmente nella distribuzione dei pacchi viveri alle famiglie.( materiale che riceviamo dal Banco Alimentare o da altre donazioni) Nel corso di un anno si realizzano circa 24 giorni di distribuzione viveri, ovvero due volte al mese.
La giornata consiste nell’andare a prendere il carico degli alimenti (da quest’anno a Muggiò) e nella preparazione dei sacchetti in quantità adatta ad ogni singolo caso.
Segue poi la consegna nel pomeriggio utilizzando i momenti di incontro con famiglie o con singoli per aggiornarsi sull’evolversi delle diverse situazioni.
La parrocchia accoglie un CAG denominato 123 Molti che copre la fascia della Medie e delle Elementari. Sempre la parrocchia promuove un pomeriggio per anziani e adulti denominato INSIEME PER LA MISSIONE che ha il compito di offrire una spazio di incontro e di ritrovo per crescere nella solidarietà fattiva verso i popoli del sud del mondo.
Un gruppo di persone della parrocchia si sono impegnate per un semplice servizio religioso alla RSA con attenzione alla dimensione spirituale degli ospiti (portano la comunione e li accompagnano alla messa, promuovono alcuni momenti di preghiera come via crucis e rosario) Una attenzione agli ammalati della parrocchia viene fatta dai ministri straordinari e dal parroco.

ORARIO CENTRO DI ASCOLTO

Martedì dalle 10:00 alle 12.00
Venerdi dalle 10:00 alle 12:00
in caso di necessità è possibile lasciare un messaggio anche al Nr telefonico 02-61298407 o inviare una mail a :    caritasseusebio@gmail.com

Print Friendly