Papa Francesco a Milano: una manciata di ‘‘semi’’

Questa stola … tessuta da alcuni di voi … (è) molto più preziosa; e ricorda che il sacerdote cristiano  scelto dal popolo e al servizio del popolo; il mio sacerdozio, come quello del vostro parroco e degli altri preti che lavorano qui, è dono di Cristo, ma è “tessuto” da voi, dalla vostra gente, con la sua fede, le sue fatiche, le sue preghiere, le sue lacrime … Questo vedo nel segno della stola. Il sacerdozio è dono di Cristo, ma “tessuto” da voi, e questo vedo in questo segno. AI SACERDOTI IN DUOMO L’evangelizzazione non sempre è sinonimo di “prendere i pesci”: è andare, prendere il largo, dare testimonianza … e poi il Signore, Lui “prende i pesci”. Quando, come e dove, noi non lo sappiamo. Non perdere la gioia di evangelizzare. Perché evangelizzare è una gioia. Ogni epoca  st rica, fin dai primi tempi del cristianesimo, è stata continuamente sottoposta a molteplici sfide. Non dobbiamo temere le sfide. Ed è bene che ci siano … perché ci fanno crescere. Sono segno di una  ede viva, di una comunità viva che cerca il suo Signore e tiene gli occhi e il cuore aperti. Le sfide ci aiutano a far sì che la nostra fede non diventi ideologica. Le sfide ci salvano da un pensiero chiuso e definito e ci aprono a una comprensione più ampia del dato rivelato. La Chiesa, nell’arco di tutta la sua storia, tante volte ha molto da insegnarci e aiutarci per una cultura della diversità. La Chiesa è Una nelle differenze. Ma chi fa le differenze? Lo Spirito Santo: è il Maestro delle……..leggi tutto